Regolamento DDI a.s. 2021-2022

In allegato il Documento in formato pdf.

Integrazione al P.T.O.F.

PIANO SCOLASTICO PER LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA
Approvato in Collegio dei Docenti  il 20 DICEMBRE 2021 

L’emergenza sanitaria dovuta alla diffusione del virus Sars-Cov-2 ha comportato l’adozione di provvedimenti normativi che hanno riconosciuto la possibilità di svolgere “a distanza” le attività didattiche anche alla luce del Il DL 11/2021, che tenendo in considerazione quanto affermato dal Comitato Tecnico Scientifico nel verbale 34 del 12 luglio 2021, ha stabilito che le attività scolastiche siano svolte in presenza, “al fine di assicurare il valore della scuola come comunità e di tutelare la sfera sociale e psico-affettiva della popolazione scolastica”.

Il Decreto del Ministro dell’istruzione n. 39 del 26/06/2020 ha reso necessario per le scuole dotarsi di un Piano Scolastico per la Didattica Digitale Integrata (di seguito: Piano Scolastico per la DDI) e non vincolare la Progettazione del Piano Scolastico per la DDI alla sola sospensione delle attività didattiche, ma anche a eventuali necessità di contenimento del contagio.

Il Decreto del Ministro dell’Istruzione n. 89 del 07/08/2020: “Adozione delle Linee Guida sulla Didattica Digitale Integrata ha delineato la struttura del Piano Scolastico per la DDI.

Il Documento predisposto congiuntamente tra Ministero dell’Istruzione e l’Ufficio del Garante per la protezione dei dati personali: Didattica Digitale Integrata e tutela della privacy: indicazioni generali del 3/09/2020 ha fornito linee di indirizzo comuni e principi generali per l’implementazione della DDI con particolare riguardo ai profili di sicurezza e protezione dati personali sulla base del Regolamento (UE) 2016/679.

 

Il presente Piano Scolastico per la Didattica Digitale Integrata del Liceo Scipione Maffei, parte integrante del P.T.O.F individua i criteri e le modalità per progettare l’attività didattica in DDI a livello di istituzione scolastico a garanzia della unitarietà dei processi formativi e didattici messi in atto dalla scuola.

  

INDICE

  1. LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA - DDI 3

1.1.        I CONTESTI IN CUI SI REALIZZA LA DDI NEL LICEO SCIPIONE MAFFEI 3

A CHI È RIVOLTA - QUANDO SI REALIZZA - COME SI REALIZZA - DOVE SI REALIZZA.. 3

CONTESTO 1. 3

CONTESTO 2. 4

CONTESTO 3. 5

CONTESTO 4. 5

CONTESTO 5. 5

  1. MODALITÀ DI REALIZZAZIONE. 6

2.1.        INDICAZIONI GENERALI 6

CONTESTO 1. 6

CONTESTO 2 e CONTESTO 3. 6

CONTESTO 4. 7

CONTESTO 5. 7

2.2.        ATTIVITÀ SINCRONE E ASINCRONE. 7

2.3.        ORARIO DELLE ATTIVITÀ SINCRONE IN DDI 7

CONTESTO1. 7

CONTESTO 2 e CONTESTO 3. 7

CONTESTO 4. 8

CONTESTO 5. 8

2.4.        CONTENUTI ESSENZIALI DELLE DISCIPLINE. 8

2.5.        SITUAZIONE DI STUDENTI/STUDENTESSE FRAGILI 8

Fragilità nella condizione di salute. 8

Fragilità emotive, socioculturali, condizione di svantaggio linguistico. 8

2.6.        CRITERI PER LA SCELTA DEGLI STUDENTI/LE STUDENTESSE A CUI PROPORRE LA DDI 8

  1. STRUMENTI 8

3.1.        UNITARIETÀ DI STRUMENTI NELL’AZIONE DIDATTICA.. 8

3.2.        UTILIZZO DELLA WEBCAM... 10

3.3.        SUPPORTO ALLA DDI 11

3.4.        Risorse e contenuti messi a disposizione attraverso accordi del MIUR. 11

  1. CONSERVAZIONE ELABORATI E ACCESSO AGLI ATTI 11
  2. VALUTAZIONE. 11

5.1.        Voti in decimi integrati con attività in DDI 12

  1. STUDENTI STUDENTESSE E GENITORI 16
  2. REGOLAMENTO E SANZIONI 16
  3. PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI – PRIVACY – DIRITTO D’AUTORE. 17
  4. FORMAZIONE DDI 17
  5. FABBISOGNO DI STRUMENTAZIONE TECNOLOGICA.. 18

 

1.    LA DIDATTICA DIGITALE INTEGRATA - DDI

La Didattica Digitale Integrata promossa dal Liceo Scipione Maffei si pone in linea di continuità con le buone pratiche di ricerca e di azione acquisite e condivise all’interno della comunità scolastica a seguito della istituzione ormai decennale nei percorsi del Liceo Classico e Linguistico delle classi WEB.

Essa è rivolta a tutti gli Studenti e alle Studentesse come modalità didattica complementare che integra la tradizionale esperienza di scuola in presenza attraverso il supporto delle risorse digitali e l’implementazione di metodologie didattiche nuove. Essa si propone, preservando la centralità della relazione Docente-Studente/Studentessa, di integrare e provocare la didattica propria della tradizione umanistica una volta messa a contatto con la strumentazione, le dimensioni e gli ambienti propri del digitale; contemporaneamente, tuttavia, essa mira anche a ricollocare nell’orizzonte dell’humanitas i mondi e le esperienze promossi dalla tecnologia, integrando pertanto l’impiego del digitale nelle prospettive di studio e di vita di ogni Studente e ogni Studentessa, secondo un impegno di umanizzazione della techne.

La progettazione della didattica in modalità digitale tiene conto del contesto scolastico anche in un’ottica inclusiva degli Studente delle Studentesse e assicura la sostenibilità delle attività proposte, evitando che i contenuti e le metodologie siano la mera trasposizione di quanto solitamente viene svolto in presenza.

La Didattica Digitale Integrata promossa dal Liceo agisce inoltre nella consapevolezza che la tecnologia digitale ci pone di fronte a nuove possibilità che il quadro normativo attuale non è sempre in grado di regolamentare e comprendere appieno; pertanto contesti e procedure per l’attivazione della DDI potranno subire variazioni o successive implementazioni, nell’unica intenzione di mantenere per un verso l’efficacia dell’azione didattica e nello stesso tempo, tutelare la sicurezza, la privacy e il diritto alla salute dei Docenti, degli Studenti e delle Studentesse.

La DDI rientra a pieno titolo tra le attività istituzionalmente assegnate all’Istituzione Scolastica, ovvero di didattica nell’ambito degli ordinamenti vigenti.


Il Liceo ha delineato la struttura della Didattica Digitale Integrata - DDI a seconda del CONTESTO in cui si realizza.

1.1.                   I CONTESTI IN CUI SI REALIZZA LA DDI NEL LICEO SCIPIONE MAFFEI

A CHI È RIVOLTA - QUANDO SI REALIZZA - COME SI REALIZZA - DOVE SI REALIZZA
CONTESTO 1
  1. Realizzazione della DDI nel contesto della Didattica ordinaria di una intera classe

A CHI – Tutta la classe.

QUANDO – Nel corso dell’intero anno scolastico.

COME – In tale Contesto, la DDI si realizza come attività integrata o parallela a quella in presenza e si avvale degli strumenti digitali per uno sviluppo della didattica anche a distanza in modalità sincrone o asincrone. In tal senso, essa si propone di integrare nella didattica tradizionale l’utilizzo e l’applicazione della strumentazione digitale con il fine di potenziare l’efficacia dell’azione di insegnamento/apprendimento e di favorire la partecipazione sempre più attiva degli Studenti e delle Studentesse nel processo formativo. Questo Contesto a disposizione di ogni classe, è parte necessariamente integrante del percorso didattico delle Classi Web.

DOVE –  Nello spazio reale in classe a scuola e nello spazio virtuale delle piattaforme a disposizione.

CONTESTO 2
  1. Realizzazione della DDI in favore di singoli Studenti/Studentesse o di gruppi di Studenti/Studentesse o di tutti gli Studenti e le Studentesse di una classe che seguono a distanza le lezioni

A CHI

Studente/Studentessa presso il proprio domicilio su indicazione del Medico curante o dei Servizi Sanitari in attesa di effettuare il tampone prenotato.

In tale condizione, la DDI sarà attivata entro due giorni dalla data di accettazione della richiesta che avverrà tramite comunicazione specifica della Scuola ai Genitori.

Lo Studente/la Studentessa durante la DDI sarà indicato nel Registro Elettronico come “presente a distanza”; l’eventuale assenza o impossibilità di partecipare alle lezioni o ad alcune di esse in DDI dovrà essere pertanto tempestivamente comunicata al Docente Coordinatore.

Studente/Studentessa con tampone negativo o in attesa di esito di tampone, collocato in isolamento fiduciario/quarantena perché contatto stretto con un positivo al Covid.

 

In tale condizione, lo Studente/la Studentessa sarà segnato nel Registro Elettronico come “presente a distanza”.

QUANDO – Nel corso dell’intero anno scolastico.

DOVE –  Nel proprio domicilio non in situazione di “malattia”.

A CHI – Agli Studenti e alle Studentesse nel caso di necessaria articolazione di gruppi classe o nel caso di articolazione di gruppi di classi con accesso alla didattica in presenza a scuola in giorni diversificati e stabiliti in funzione delle percentuali comunicate dagli Organi competenti.

QUANDO – Nel corso dell’intero anno scolastico.

DOVE – per gruppi classe In altro luogo all’interno della scuola a fronte di situazioni che suggeriscano o che determinino la necessità di dividere la classe in sottogruppi per ragioni di prevenzione/contenimento del virus.

DOVE – per gruppi di classi Nel proprio domicilio

COME – In tale Contesto, la DDI si esplica come azione di didattica complementare a quella in presenza tramite la strumentazione digitale; la frequenza alle lezioni viene effettuata secondo il regolare orario scolastico.

 

ASSENZE PER MALATTIA E ATTIVAZIONE DDI

Qualora tale Contesto di DDI risulti già attivato, altri Studenti/altre Studentesse della classe eventualmente assenti per malattia, ma con sintomi tali da permettere loro la frequenza, anche saltuaria, da casa, possono seguire la lezione come “uditori” in sincrono a seguito di specifica richiesta da parte dei Genitori (in caso di Studenti/Studentesse minorenni) o dell’interessato maggiorenne e di valutazione da parte dei Docenti; essi vengono considerati “assenti” a lezione per malattia, secondo norma.

 

CONTESTO 3
  1. Realizzazione della DDI con Docente che svolge lezione a distanza, mentre tutti o una parte degli Studenti/le Studentesse della classe sono a Scuola o a casa in quarantena

A CHI – Agli Studenti/alle Studentesse con Docente in quarantena in situazione non di “malattia”

Come indicato nella Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale n.105 del 2 ottobre 2020 “nel contesto scolastico, i contatti e i conviventi di un caso sospetto in attesa dell’esecuzione del test diagnostico, o della restituzione dell’esito, non sono sottoposti a disposizione di quarantena. La       quarantena per conviventi/genitori sarà disposta, dal Dipartimento di Prevenzione, a partire dalla conferma del caso”.

QUANDO – Nel corso dell’intero anno scolastico.

DOVE –  Il Docente nel proprio domicilio, gli Studenti/le Studentesse nella propria classe o nel proprio domicilio se contemporaneamente a casa in situazione di quarantena.

COME – In tale Contesto, la DDI si esplica come azione di didattica complementare a quella in presenza tramite la strumentazione digitale; il Docente presta servizio secondo il proprio orario settimanale; la frequenza alle lezioni viene effettuata secondo il regolare orario scolastico.

CONTESTO 4
  1. Realizzazione della DDI in situazione di disposizione normativa di lockdown per particolari situazioni epidemiologiche o ambientali

A CHI – A tutti gli Studenti/le Studentesse e a tutti i Docenti.

QUANDO – Quando disposto dalle autorità competenti.

DOVE –  Nel proprio domicilio.

COME – In tale Contesto, la DDI è strumento unico di espletamento del servizio scolastico per Docenti, Studenti e Studentesse.

CONTESTO 5
  1. Realizzazione della DDI in favore di Studente/Studentessa con fragilità riconosciuta e certificata secondo la norma, che auspica di effettuare attività educativa domiciliare anche mediante “la Didattica a distanza”

A CHI – Agli Studenti/alle Studentesse con fragilità riconosciuta e certificata.

QUANDO – Nel corso dell’intero anno scolastico.

DOVE –  Nel proprio domicilio o nel luogo di ricovero ospedaliero.

COME – In tale Contesto valgono come riferimento le “Linee di indirizzo nazionali sulla scuola in ospedale e l'istruzione domiciliare” Decreto Ministeriale 641 del 6 giugno 2019 in cui è indicato che “[…] a tal fine, è auspicabile contemplare l’utilizzo delle tecnologie e, qualora possibile, un’efficace didattica a distanza”.

In questo caso la DDI viene attivata mediante il coinvolgimento del Consiglio di classe attivando percorsi a distanza appositamente progettati e condivisi, ai fini dell’eventuale integrazione degli stessi con attività educativa domiciliare (D.M. del 7 agosto 2020, n.89 – Allegato A).

 

2.   MODALITÀ DI REALIZZAZIONE

2.1.                   INDICAZIONI GENERALI

A seconda del “Contesto” di attivazione, la Scuola condivide con le componenti coinvolte specifiche indicazioni pratiche/tecniche per la realizzazione della DDI attraverso Circolari, specificando i diversi compiti degli “attori” e l’eventuale modulistica da predisporre e/o consegnare per la fruizione della DDI.

CONTESTO 1

Il Docente sviluppa, in modalità blended, percorsi di didattica digitale in autonomia e/o in applicazione di scelte operate in sede di Dipartimento di Materia o di Consiglio di classe, nella prospettiva del successo formativo degli Studenti/delle Studentesse, con particolare attenzione alle possibilità di inclusione promosse dalla strumentazione digitale. In tale Contesto assumono specifica rilevanza, anche in un’ottica di sperimentazione da cui può trarre traccia e prospettiva la riflessione culturale ed educativa di tutta la scuola, i percorsi didattici progettati e realizzati nelle classi Web che dispongono dell’iPad come strumento ordinario da utilizzare in classe.

CONTESTO 2 e CONTESTO 3

Il Docente procede con la creazione nel TEAM della propria Disciplina degli eventi relativi alle ore di docenza nella classe interessata per tutti giorni che prevedono l’attivazione di DDI.

Nel calendario del Team dello Studente/della Studentessa vengono creati gli eventi per tutte le ore curricolari di ogni giorno.

Il Docente crea l’evento nel calendario usando il Canale Generale della Materia della classe e non tramite chiamata diretta.

Nel caso di due ore unite di discipline diverse assegnate allo stesso Docente (esempio una di Latino e una di Greco) si provvede alla creazione di due eventi di un’ora ciascuno.

Nel caso di due ore unite della stessa disciplina si crea un evento della durata complessiva delle due ore di lezione.

Il giorno della lezione, il Docente utilizza rispetto alle attività proposte come strumento strumenti per la DDI: l’iPad fornito dal Liceo, i device presenti nelle classi, dispositivi personali con telecamera e microfono integrati, posizionato sulla cattedra o in un altro punto della classe.

Il Docente dà inizio all’evento/conferenza, avendo cura di accendere audio e telecamera.

Si consiglia di posizionare il device in modo che lo Studente/la Studentessa in DDI possa vedere il Docente durante la lezione e di condividere tramite le funzionalità della piattaforma Teams la LIM qualora il Docente lo ritenga necessario, potrà rivolgere la telecamera verso gli Studenti/le Studentesse presenti in classe per favorire una eventuale interazione Classe-Studente/Studentessa in DDI.

Per i Docenti, rimane inteso che la condivisione dello schermo dell’iPad o del PC di classe, è una procedura utilizzabile.

Lo Studente, La Sru/Studenti a casa è tenuto a tenere accesa la telecamera.

Nel caso di DDI in favore di Studente/Studentesse nel proprio domicilio, resta a carico dei Genitori garantire le condizioni di sicurezza nell’ambiente domestico e la necessaria vigilanza per tutta la durata delle videolezioni in DDI.

CONTESTO 4

Sulla base dell’orario scolastico secondo le indicazioni del Contesto 2

 

CONTESTO 5

Secondo quanto stabilito dalle “Linee di indirizzo nazionali sulla scuola in ospedale e l'istruzione domiciliare” (Decreto Ministeriale del 6 giugno 2019641) e sulla scorta dei suggerimenti previsti nel Decreto Ministeriale del 7 agosto 2020, n° 89–Allegato A, viene definito il Progetto formativo, concordato tra Genitori, Consiglio di Classe e Personale medico di riferimento.

Vengono specificati gli ambiti disciplinari a cui dare priorità e le ore previste di lezione in “videoconferenza” con la classe e la loro calendarizzazione.

Nelle stesure e nella realizzazione del Progetto si tiene conto, per il raggiungimento degli scopi prefissati, delle potenzialità offerte dalla Piattaforma Office e della possibilità di svolgere azioni sincrone/asincrone tramite Teams.

 

2.2.                   ATTIVITÀ SINCRONE E ASINCRONE

Le attività didattiche in DDI realizzate in modalità sincrona con l’intero gruppo classe si realizzano tramite lezioni in videoconferenza, agevolando pertanto il ricorso a metodologie didattiche centrate sulla partecipazione attiva degli Studenti/le Studentesse, evitando la sola trasmissione di contenuti e privilegiando il confronto, la rielaborazione condivisa e la costruzione collettiva della conoscenza.

 

Di ciascuna attività realizzata in modalità asincrona il Docente stima l’impegno richiesto al singolo o al gruppo, stabilendo modi e termini per la consegna che tengano conto del carico di lavoro complessivamente assegnato al singolo o al gruppo dai Docenti della classe; vengono opportunamente bilanciate le attività da svolgere con l’uso di strumenti digitali con quelle che si avvalgono di altre tipologie di studio, al fine di tutelare/garantire la salute degli Studenti/le Studentesse.

Per la realizzazione delle attività asincrone possono essere affidati, oltre alle ordinarie consegne di compiti per casa, lavori di ricerca e approfondimento autonomo, da ridiscutere, sistematizzare e ricondurre a modello e teoria nelle attività svolte in presenza o sincrone, con l’apporto del Docente e il contributo della Classe.

La scadenza per la consegna on-line degli elaborati realizzati in formato digitale deve essere prevista all’interno dell’orario scolastico di ciascuna classe.

 

2.3.                   ORARIO DELLE ATTIVITÀ SINCRONE IN DDI

CONTESTO1

In tale Contesto la DDI viene realizzata autonomamente nell’orario di servizio del Docente.

CONTESTO 2 e CONTESTO 3

In tali Contesti, la Didattica Digitale Integrata complementare a quella in presenza rispetta l’intero orario di lavoro della classe. Essa comporta per lo Studente/la Studentessa lo stesso impegno alla presenza come nella didattica in classe.

 

Secondo quanto previsto dalle Linee guida per la Didattica Digitale Integrata, può essere prevista la pianificazione di una diversa scansione temporale della didattica tra Studenti/Studentesse in presenza e Studenti/Studentesse a distanza che trovi la sua ragione d’essere in motivazioni legate alla specificità delle metodologie impiegate o delle attività programmate, anche per ottimizzare l’offerta didattica in considerazione dei differenti ritmi di apprendimento.

CONTESTO 4

Nel caso in cui la DDI costituisca lo strumento esclusivo realizzato “a distanza” in applicazione di specifiche disposizioni da parte degli Organi competenti, la scansione temporale delle Discipline nelle varie giornate rimarrà la stessa dell’orario curricolare salvo diverse disposizioni.

CONTESTO 5

In tale Contesto gli orari delle attività sincrone e asincrone sono concordati e stabiliti nel progetto predisposto.

 

2.4.                   CONTENUTI ESSENZIALI DELLE DISCIPLINE

Sono inseriti nelle programmazioni iniziali di ciascun Docente i moduli-percorsi didattici-attività relativi alla propria disciplina e i nodi interdisciplinari che potranno essere sviluppati in DDI.

Ad inizio anno scolastico, in considerazione del possibile verificarsi del Contesto 4, come previsto dalle Linee guida per la Didattica Digitale Integrata, ogni Dipartimento provvede alla rimodulazione della programmazione didattica disciplinare e stabilisce i contenuti essenziali della materia e i nodi interdisciplinari. Tale programmazione è pubblicata sul Sito alla voce Didattica – DDI.

 

2.5.                   SITUAZIONE DI STUDENTI/STUDENTESSE FRAGILI

Fragilità nella condizione di salute

Si avrà cura di orientare la proposta della DDI verso gli Studenti/le Studentesse che presentino fragilità nella condizione di salute opportunamente attestate e riconosciute, consentendo a questi di fruire della proposta didattica dal proprio domicilio, in accordo con i Genitori, anche attivando percorsi di istruzione domiciliare nei casi opportuni (Contesto 5).

Fragilità emotive, socioculturali, condizione di svantaggio linguistico

La Scuola svolgerà periodici monitoraggi al fine di poter avviare, in caso di necessità, tutte le azioni necessarie volte a garantire l’effettiva fruizione delle attività didattiche in DDI, in particolare per Studenti/Studentesse con cittadinanza non italiana in condizione di svantaggio linguistico.

Per Studenti/Studentesse con fragilità emotive e/o socioculturali saranno previsti percorsi specifici come già in Didattica in presenza, seguendo le indicazioni del PEI Piano Educativo Individualizzato precedentemente predisposto e condiviso con la Famiglia.

 

2.6.                    CRITERI PER LA SCELTA DEGLI STUDENTI/LE STUDENTESSE A CUI PROPORRE LA DDI

Nel caso di disposizioni normative o situazioni epidemiologiche o ambientali che impongano la riduzione del numero di Studenti/Studentesse presenti a Scuola, l’attivazione della DDI coinvolgerà  intere classi e se possibile non parti/frazioni di classi singole

 

3.   STRUMENTI

3.1.                   UNITARIETÀ DI STRUMENTI NELL’AZIONE DIDATTICA

 

Tenuto conto delle specifiche caratteristiche tecniche, delle proprietà che consentono al Titolare del trattamento (cioè il Dirigente Scolastico) adempiere agli obblighi di protezione dei dati sin dalla fase di progettazione e di protezione per impostazione predefinita (privacy by design e privacy by default), al fine di poter assicurare unitarietà all’azione didattica, il Liceo in tutte le sue componenti usa e continuerà a utilizzare i seguenti strumenti per azioni di Didattica ordinaria e per azioni di DDI (dal Contesto 1 al Contesto 5):

 

 

  • Il Registro elettronico nelle sue funzionalità ordinarie, in particolare per:

Rilevare le presenze, pubblicare circolari e avvisi, chiedere conferme ai Genitori tramite l’opzione “conferma”, utilizzare la funzione di “firma debole” in caso di richiesta di sottoscrizione di alcune comunicazioni, comunicare agli Studenti/alle Studentesse e alle Famiglie l’organizzazione delle lezioni e delle altre attività; riportare le valutazioni degli Studenti/le Studentesse; utilizzare la sezione specifica “compiti”; inserire materiali condivisi; informare Studenti, Studentesse, Genitori, Docenti sulle attività che promuove il Liceo, calendarizzare all’interno della sezione “Agenda” tutte le verifiche scritte della classe.

In caso di lockdown, inoltre, per calendarizzare tutte le lezioni di D.D.I attraverso la sezione “Agenda”.

 

  • La piattaforma Microsoft Office 365 Education, in particolare
    • TEAMS

Strutturato con la creazione da parte del Docente per ogni classe di un TEAM per ciascuna disciplina. Attraverso il Team personale ogni Docente può

  • svolgere videolezioni e attività sincrone in generale
  • assegnare e ricevere compiti o materiale per consultazione, studio, approfondimento
  • somministrare verifiche da svolgere in sincrono (test, compiti in classe),
  • informare e comunicare con la comunità scolastica

La piattaforma Teams sarà inoltre utilizzata per svolgere, fintantoché queste non potranno tornare a svolgersi in presenza:

  • le riunioni collegiali
    • Collegio Dei Docenti
    • Consiglio di Istituto
    • Consigli di classe nella sola componente Docente
    • Consigli di classe nella fase aperta alla componente Genitori
    • Incontri dei Dipartimenti di Materia
    • Comitato Didattico
  • I colloqui settimanali con i Genitori o eventuali incontri concordati con i Genitori
  • Incontri/Videoconferenze a supporto di progetti del Liceo (tra Docenti, Tra Docenti e Studenti/Studentesse, tra Studenti e Studentesse, tra Genitori, tra Genitori e le varie componenti)
  • Videolezioni con eventuali esperti-docenti esterni
  • Incontri formativi per le varie componenti del Liceo
  • OneDrive come spazio di archiviazione e condivisione
    • Tra il Dirigente Scolastico e i Docenti
      • con una cartella dedicata specifica per Anno Scolastico
    • Tra Docenti
    • Tra Docenti e Studenti/Studentesse
    • Tra Studenti/Studentesse
  • Outlook come client di Posta Elettronica istituzionale
    • Email Docenti
    • Email Studenti/Studentesse
    • Email Genitore
  • Forms come Applicazione per la raccolta di questionari, iscrizioni, modulistica
  • Le altre App di Office (Stream, SharePoint, Sway, OneNote, Whiteboard etc…), associate alla piattaforma sono tutte di libero utilizzo per Docenti e Studenti/Studentesse e saranno impiegate a seconda degli scopi didattici che esse si prefiggono o che possono essere raggiunti mediante il loro utilizzo.

 

  • La piattaforma WikiMaffei
    • Piattaforma Wiki di condivisione e creazione materiali solo a cura di Studenti, Studentesse e Docenti del Liceo, con particolare riguardo a materiali specifici per le discipline classiche quali ad esempio versionari di greco e latino.

 

L’uso di tali piattaforme semplifica la fruizione delle lezioni, il reperimento dei materiali, l’uso di strumenti compensativi a vantaggio di tutti gli Studenti/le Studentesse e i Docenti.

 

Se altre piattaforme o applicazioni (App) che si intendessero utilizzare nel percorso didattico risponderanno ai requisiti sopra indicati e alcuni Docenti ne chiederanno al Dirigente Scolastico l’utilizzo da parte della comunità del Liceo, solo dopo attenta valutazione in termini di sicurezza e protezione dati da parte dell’RPD e dopo la considerazione dell’effettivo beneficio didattico da parte del Team per l’innovazione, si procederà a dare il consenso al loro utilizzo.

Sarà comunque evitato l’uso di Applicazioni e strumenti che comportino il trasferimento di dati al di fuori dell’Unione Europea e/o il monitoraggio delle attività degli Studenti/le Studentesse o della mappatura di movimenti tramite sistemi di geolocalizzazione degli Studenti/le Studentesse.

Sarà evitato l’uso di applicazioni che predispongono all’acquisto gratuito a seguito di free-subscription, così come sarà evitato l’uso di etracker e analytics.

 

3.2.                   UTILIZZO DELLA WEBCAM

Atteso che lo svolgimento delle videolezioni in modalità telematica rientra nell’ambito dell’attività di DDI ed è, pertanto, riconducibile alle funzioni di formazione istituzionalmente svolte dagli istituti scolastici, occorre precisare che l’utilizzo della webcam deve in ogni caso avvenire nel rispetto dei diritti delle persone coinvolte e della tutela dei dati personali. Nel contesto della Didattica digitale l'utilizzo della webcam durante le sessioni educative costituisce la modalità più immediata attraverso la quale il Docente può verificare se lo Studente/la Studentessa segua la lezione.

L’utilizzo della webcam da parte degli Studenti/le Studentesse dovrà avvenire esclusivamente nel rispetto dei diritti delle persone coinvolte.

Si precisa che la diffusione delle immagini e, più in generale, delle registrazioni delle lezioni non è consentita e implica responsabilità di natura civile e penale.

Si evidenzia che il materiale caricato o condiviso in DDI nei canali/piattaforme ufficiali della Scuola deve essere esclusivamente inerente all'attività didattica e sempre rispettando la tutela della protezione dei dati personali e i diritti delle persone che sono collegate a tali contenuti. Particolare riguardo si deve dare alla presenza di particolari categorie di dati tutelati dall’Art.9 del Regolamento UE 2016/679: Trattamento di categorie di dati personali.

 

3.3.                   SUPPORTO ALLA DDI

L’Animatore Digitale e il Team per l’Innovazione digitale garantiscono il necessario supporto alla realizzazione delle attività digitali della scuola, attraverso forme di collaborazione rivolte ai Docenti, agli Studenti/alle Studentesse e ai Genitori. Saranno realizzate azioni di formazione come indicato di seguito in uno specifico paragrafo.

 

3.4.                   Risorse e contenuti messi a disposizione attraverso accordi del MIUR

Il Liceo diffonde a vantaggio di tutta la comunità scolastica risorse, contenuti didattici e opportunità formative predisposte ed erogate direttamente dal Ministero dell’Istruzione o da canali tematici da esso riconosciuti.

 

4.   CONSERVAZIONE ELABORATI E ACCESSO AGLI ATTI

Le piattaforme sopra indicate rispondono ai necessari requisiti di sicurezza dei dati a garanzia e tutela della privacy.

In particolare nella piattaforma Office sono inserite specifiche repository e sono creati dai Docenti specifici spazi (i TEAMS per disciplina e per classe) che consentono la conservazione di attività, verifiche ed in particolare di tutta la documentazione che sarà considerata come atto amministrativo o prodotto specifico della didattica. Tale piattaforma ne garantisce la corretta conservazione per una eventuale consultazione e/o accesso agli atti e per una eventuale fruizione nel tempo.

Gli Studenti/le Studentesse e i Genitori, come indicato nel Patto Educativo di corresponsabilità del Liceo, hanno il diritto di avere la fotocopia o copia in formato digitale della verifica scritta propria o dei propri figli, richiedendola al momento della consegna/restituzione o in momenti successivi.

Dal momento che ai Genitori è stato assegnato un account di Office 365 “Genitore” per la partecipazione a incontri, riunioni collegiali, colloqui con i Docenti, la piattaforma Teams può essere strumento di invio ai Genitori stessi di tali “atti amministrativi”.

 

5.   VALUTAZIONE

La valutazione delle attività in DDI integra i criteri e le modalità con cui si realizzano le azioni valutative della Didattica in presenza; a tal fine i Dipartimenti aggiornano le griglie di valutazione delle diverse discipline inserite nel PTOF, anche alla luce degli strumenti di verifica e dei i metodi propri della DDI nei vari Contesti sopra specificati in cui essa potrà avere realizzazione. In ogni caso, in funzione del successo formativo di ciascuno/a Studente/Studentessa, la valutazione delle verifiche in DDI tiene conto della qualità dei processi attivati, della disponibilità ad apprendere, a lavorare in gruppo, dell’autonomia e del senso di responsabilità personale e sociale, valorizzando inoltre i processi di autovalutazione e assicurando feedback costanti sulla base dei quali monitorare e regolare tempi e modi del processo di insegnamento/apprendimento.

La valutazione degli apprendimenti realizzati in DDI degli Studenti/le Studentesse con Bisogni Educati Speciali è condotta sulla base dei criteri e degli strumenti definiti e concordati nei Piani Didattici Personalizzati e nei Piani Educativi Individualizzati.

Ai Consigli di classe e ai singoli Docenti è demandato il compito di declinare nel contesto di apprendimento specifico di ogni classe quanto delineato nei Dipartimenti di Disciplina.

 

5.1.                      Voti in decimi integrati con attività in DDI

 

I Voti in decimi, integrati con i descrittori per le attività svolte in Didattica Digitale Integrata, rispondono alle seguenti motivazioni:

ECCELLENTE (10):

Lo Studente/La Studentessa possiede conoscenze ampie e documentate, si esprime con linguaggio specifico puntuale, dimostra raffinate capacità di sintesi e compie brillanti rielaborazioni personali.

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Padroneggia conoscenze e procedimenti in maniera autonoma, rigorosa ed esaustiva, sviluppando, con apporto critico personale e originale, corretti collegamenti, pertinenti argomentazioni e coerenti relazioni tra i diversi contenuti appresi in una prospettiva interdisciplinare, anche complessa.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico sempre efficace ed adeguato, mostrando capacità espositive e di rielaborazione pienamente efficaci e brillanti.

-          Dimostra di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo pienamente consapevole e autonomo, individuando percorsi e soluzioni.

-          Nello svolgimento delle diverse attività, propone con originalità e ampiezza personali e pertinenti contributi di approfondimento.

-          Interagisce in modo corretto, costruttivo ed efficace nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Si dimostra capace di individuare, selezionare e utilizzare le fonti e i dati in maniera ampia, consapevole e autonoma.

-          Svolge sempre con puntualità, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          È sempre puntuale, preciso e accurato nelle consegne.

 

OTTIMO (9):

Lo Studente/la Studentessa ha approfondita conoscenza dei contenuti, opera collegamenti validi e personali, dimostra spiccate capacità di giudizio ed espone in modo fluido, appropriato e consapevole.

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Padroneggia conoscenze e procedimenti in maniera autonoma ed esaustiva, sviluppando, con apporto critico personale, corretti collegamenti, pertinenti argomentazioni e coerenti relazioni tra i diversi contenuti appresi in una prospettiva interdisciplinare, anche complessa.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico efficace ed adeguato, mostrando capacità espositive e di rielaborazione pienamente efficaci.

-          Dimostra di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo consapevole e autonomo, individuando percorsi e soluzioni.

-          Nello svolgimento delle diverse attività, propone con ampiezza pertinenti e personali contributi.

-          Interagisce in modo corretto, costruttivo ed efficace nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Si dimostra capace di individuare, selezionare e utilizzare le fonti e i dati in maniera consapevole e autonoma.

-          Svolge sempre con puntualità, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          È sempre puntuale e preciso nelle consegne.

 

BUONO (8):     

Lo Studente/la Studentessa ha una conoscenza sicura e consapevole, rielabora e collega i contenuti autonomamente, espone in modo fluido e appropriato.

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Utilizza le conoscenze e applica i procedimenti in maniera corretta e coerente, sviluppando, con adeguato apporto critico, opportuni collegamenti, pertinenti argomentazioni e relazioni relative ai diversi contenuti appresi, anche in una prospettiva interdisciplinare.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico corretto adeguato, mostrando capacità espositive e di rielaborazione corrette ed efficaci.

-          Dimostra di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo autonomo e sicuro, proponendo talvolta anche percorsi e soluzioni.

-          Nello svolgimento delle diverse attività, propone pertinenti e personali contributi di approfondimento.

-          Interagisce in modo corretto e costruttivo nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Si dimostra capace di individuare, selezionare e utilizzare le fonti e i dati in maniera corretta.

-          Svolge con puntualità, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          È puntuale e preciso nelle consegne.

 

DISCRETO (7): 

Lo Studente/la Studentessa conosce i contenuti in modo articolato, sa riconoscere le strutture dei vari argomenti ed espone in modo corretto.

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Utilizza le conoscenze e applica i procedimenti in maniera corretta, sviluppando, anche con personale apporto critico e in una prospettiva interdisciplinare, i collegamenti e le argomentazioni più significativi relativi ai diversi contenuti appresi.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico appropriato, mostrando capacità espositive e di rielaborazione in generale efficaci e corrette.

-          Dimostra di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo corretto, in modo prevalentemente esecutivo seppur consapevole.

-          Nello svolgimento delle diverse attività, segue le indicazioni ricevute, anche proponendo talvolta personali e coerenti contributi.

-          Interagisce in modo corretto nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Si dimostra capace di individuare e utilizzare le fonti e i dati in maniera corretta.

-          Svolge in generale con puntualità, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          È generalmente puntuale e preciso nelle consegne.

 

SUFFICIENTE (6):

Lo Studente/la Studentessa conosce, pur con qualche incertezza, i contenuti essenziali della disciplina, rielabora in modo corretto, ma senza particolari approfondimenti, usa un linguaggio specifico in modo globalmente corretto.

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Utilizza le conoscenze e applica i procedimenti in maniera sostanzialmente corretta, riproponendo i collegamenti e le argomentazioni essenziali relativi ai diversi contenuti appresi.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico globalmente appropriato, mostrando capacità espositive e di rielaborazione complessivamente corrette, pur con qualche incertezza. 

-          Dimostra, se guidato, di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo corretto.

-          Nello svolgimento delle diverse attività, segue le indicazioni ricevute, proponendo talvolta semplici e coerenti contributi di approfondimento.

-          Interagisce in modo complessivamente corretto nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Si dimostra capace di utilizzare le fonti e i dati forniti in maniera essenzialmente corretta.

-          Svolge quasi sempre con puntualità, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          È abbastanza puntuale e preciso nelle consegne.

 

INSUFFICIENTE (5):

Lo Studente/la Studentessa non conosce in modo sicuro e corretto i contenuti richiesti e/o dimostra di non avere acquisito adeguate capacità di assimilazione e rielaborazione e/o espone in modo frammentario ed incerto.

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Utilizza le conoscenze e applica i procedimenti in maniera talvolta scorretta e incoerente, riproponendo con incertezza e con qualche errore i collegamenti e le argomentazioni essenziali relativi ai diversi contenuti appresi.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico non sempre adeguato e corretto, mostrando capacità espositive e di rielaborazione incerte

-          Dimostra solo parzialmente di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo corretto.

-          Nello svolgimento delle diverse attività segue le indicazioni ricevute in maniera parziale, proponendo con fatica e approssimazione personali contributi di approfondimento.

-          Interagisce in modo non sempre corretto e opportuno nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Si dimostra incerto nell’utilizzo e nella selezione delle fonti e dei dati forniti.

-          Svolge in modo discontinuo, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          Non si dimostra sempre puntuale e preciso nelle consegne.

 

GRAVEMENTE INSUFFICIENTE (4):

Lo Studente/la Studentessa dimostra di conoscere in modo frammentario e superficiale i contenuti di base della disciplina; commette numerosi e gravi errori; espone in modo improprio e scorretto.

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Utilizza le conoscenze e applica i procedimenti in maniera disorganica e incoerente, riprendendo con approssimazione ed errori anche gravi i contenuti delle diverse discipline, senza argomentazione o sviluppo.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico spesso inadeguato e scorretto, mostrando capacità espositive e di rielaborazione incerte e fragili.

-          Dimostra solo occasionalmente di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo corretto.

-          Nello svolgimento delle diverse attività spesso non segue le indicazioni ricevute e propone con fatica e approssimazione solo qualche contributo di approfondimento.

-          Interagisce in modo spesso scorretto e inopportuno nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Si dimostra molto incerto nell’utilizzo e nella selezione delle fonti e dei dati forniti, compiendo errori anche gravi nella loro interpretazione.

-          Svolge in modo discontinuo e approssimativo, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          Non si mostra puntuale e preciso nelle consegne.

 

DEL TUTTO INSUFFICIENTE (3-2-1):

Lo Studente/la Studentessa non riesce a riconoscere i contenuti della disciplina; evidenzia carenze molto gravi e diffuse, nonché lacune di base; espone in modo disordinato ed incoerente; si rifiuta di sostenere la verifica scritta, orale, pratica; consegna la prova in bianco (Il punteggio sarà attribuito all'interno della banda in funzione del grado di carenza evidenziato).

Nelle attività proposte nella DDI:

-          Mostra conoscenze e capacità di applicazione dei procedimenti del tutto parziali/assenti, in modo disorganico e incoerente, compiendo gravi e diffusi errori nella ripresa/misconoscimento dei contenuti delle diverse discipline, senza alcuna argomentazione o sviluppo.

-          Nei contesti comunicativi della DDI, utilizza un lessico inadeguato e scorretto, con capacità espositive e di rielaborazione del tutto inadeguate/assenti.

-          Non dimostra di saper utilizzare la strumentazione e le risorse digitali in modo corretto.

-          Nello svolgimento delle diverse attività non segue le indicazioni ricevute e non propone contributi di approfondimento.

-          Interagisce in modo scorretto e inopportuno nelle diverse attività proposte in DDI.

-          Non si mostra capace di un utilizzo corretto delle fonti e dei dati forniti, compiendo errori gravi nella loro interpretazione

-          Svolge in modo disorganico e molto approssimativo, sia nelle attività sincrone sia in quelle asincrone, i compiti e i lavori assegnati, individuali e di gruppo.

-          Non si mostra puntuale e preciso nelle consegne / Non svolge le consegne.

 

N.C.: Non Classificato

Lo Studente/la Studentessa, per le numerose assenze, non ha sostenuto un numero di prove di verifica sufficiente ad elaborare un giudizio di valutazione

Lo Studente/la Studentessa, per le numerose assenze non dovute a problemi tecnici di connessione o alla mancanza della necessaria strumentazione digitale, non ha sostenuto un numero di prove di verifica sufficiente ad elaborare un giudizio di valutazione

 

 

 

6.   STUDENTI STUDENTESSE E GENITORI

I Genitori possono chiedere l’attivazione della Didattica Digitale Integrata complementare secondo le indicazioni fornite dalla Scuola tramite Circolari specifiche.

In tutti i Contesti sopra descritti, essi si impegnano perché il proprio Figlio sia presente alle videolezioni con gli stessi orari della didattica in classe o secondo gli orari stabiliti o rimodulati.

L’eventuale assenza o impossibilità di partecipare alle lezioni o ad alcune di esse in DDI deve essere tempestivamente comunicata e comunque successivamente giustificata.

 I Genitori assicurano le condizioni di sicurezza dell’ambiente domestico in cui viene fruita la Didattica Digitale Integrata complementare.

Essi inoltre garantiscono sotto la propria responsabilità la sorveglianza sul proprio/a Figlio/a nel corso dello svolgimento della Didattica Digitale Integrata fruita a casa.

Allo Studente/alla Studentessa a casa è chiesto di tenere accesa la telecamera e di mantenere un comportamento conforme al Regolamento di Istituto integrato con il Regolamento della DDI.

 

In relazione alle attività in DDI, il trattamento dei dati personali da parte del Liceo è necessario in quanto collegato all'esecuzione di un compito di interesse pubblico di cui è investita la scuola attraverso una modalità operativa prevista dalla normativa.

Il consenso dei Genitori alla fruizione della DDI, all’utilizzo della webcam dal proprio domicilio dello Studente/della Studentessa (avendo cura di utilizzare le funzionalità che oscurino eventualmente il setting della stanza), non è richiesto perché l’attività svolta, sia pure in ambiente virtuale, rientra tra le attività istituzionalmente assegnate all’istituzione scolastica, ovvero di didattica nell’ambito degli ordinamenti scolastici vigenti. Pertanto il Liceo è legittimato a trattare tutti i dati personali necessari al perseguimento delle finalità collegate allo svolgimento della DDI nel rispetto dei principi previsti dalla normativa di settore.

 

7.   REGOLAMENTO E SANZIONI

La Didattica Digitale Integrata rappresenta lo “spostamento” in modalità virtuale dell’ambiente di convivenza e di apprendimento in presenza; gli impegni reciproci che sostanziano e regolamentano la vita dell’intera comunità scolastica nell’ambito in presenza rimangono validi anche nella attività svolte in DID.

Il Consiglio di Istituto, anche alla luce dell’evolversi del quadro giuridico e normativo di riferimento, integra a tal fine il Regolamento di Istituto con specifiche disposizioni in merito alle norme di comportamento da tenere durante i collegamenti da parte di tutte le componenti della comunità scolastica relativamente al rispetto dell’altro, alla condivisione di documenti, con particolare attenzione ai dati personali.

Il Consiglio di Istituto, inoltre, integra e aggiorna il Regolamento di Disciplina della scuola con la previsione di infrazioni disciplinari legate a comportamenti scorretti assunti durante la Didattica Digitale Integrata, specificando le relative sanzioni, stabilite secondo un principio di gradualità e proporzionalità nell’ottica di promozione della crescita individuale.

Tale Regolamento è condiviso con Studenti/Studentesse, Docenti e Genitori tramite pubblicazione sul Sito della Scuola.

 

8.   PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI – PRIVACY – DIRITTO D’AUTORE

Sugli aspetti relativi al trattamento dei dati personali, il Ministero dell’istruzione, in collaborazione con l’Autorità Garante per la protezione dei dati personali, ha predisposto un apposito documento contenente indicazioni specifiche: Didattica Digitale Integrata e tutela della Privacy: indicazioni generali – I Principali aspetti della disciplina in materia di protezione dati personali nella Didattica Digitale Integrata. Nota 11600 del 3/09/2020.

Resta al Titolare del Trattamento, il Dirigente Scolastico, il compito di adottare misure organizzative e di sicurezza adeguate.

Nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati personali, sulla base di quanto previsto dal Regolamento (UE) 2019/679, in DDI, saranno raccolti solamente dati personali strettamente pertinenti e collegati alla finalità che si intenderà perseguire, secondo il principio di minimizzazione tenendo conto del ruolo e delle funzioni dei soggetti a cui tale condivisione è estesa ed assicurando la piena trasparenza dei criteri individuati, sulle caratteristiche che regoleranno tale metodologia e gli strumenti che saranno necessari.

Si precisa che la DDI rientra tra le attività istituzionalmente assegnate all’Istituzione Scolastica, ovvero di didattica nell’ambito degli ordinamenti vigenti. Pertanto l’istituzione è legittimata a trattare tutti i dati personali necessari al perseguimento delle finalità collegate allo svolgimento della DDI nel rispetto deli principi previsti dalla normativa vigente e di settore.

Qualora il materiale didattico si configuri come materiale protetto ai sensi dell’art.12 della Legge n.633/194 sul diritto d’autore, si precisa che “Ogni riproduzione di un’opera dell’ingegno deve essere esplicitamente autorizzata”. Non è possibile pertanto diffondere immagini, materiali o prodotti elaborati dai Docenti o dagli Studenti/dalle Studentesse in DID senza un esplicito permesso dell’autore.

 

9.   FORMAZIONE DDI

La Scuola, in accordo con quanto stabilito ed integrato nel PTOF, garantisce il necessario sostegno a Studenti, Studentesse e Docenti per lo svolgimento della DDI progettando e realizzando:

  • Attività di formazione interna e supporto all’uso della piattaforma Office 365 in uso nella Scuola sia per Docenti che per Studenti e Studentesse;
  • Attività di alfabetizzazione digitale finalizzate alla acquisizione delle abilità di base per l’utilizzo degli strumenti digitali in uso a scuola e di nuovi strumenti che eventualmente saranno introdotti a supporto della didattica;
  • Attività di formazione relativa alla Protezione dei dati personali -Privacy- atte a garantire la massima consapevolezza nell’utilizzo di strumenti tecnologici e nella tutela dei dati personali al fine di evitare l’utilizzo improprio e la diffusione illecita dei dati personali trattati per mezzo delle piattaforme messe a disposizione del Liceo e il verificarsi di azioni di disturbo durante lo svolgimento della didattica;
  • Formazione e sensibilizzazione alla luce del Regolamento di Disciplina di Istituto in relazione alla tematica del bullismo/cyberbullismo.

 

10.       FABBISOGNO DI STRUMENTAZIONE TECNOLOGICA

Nel corso dell’anno scolastico, in diverse occasioni, verranno effettuate specifiche rilevazioni dei fabbisogni di strumentazione tecnologica e di connettività degli Studenti/le Studentesse.

In base alla rilevazione e alla disponibilità di strumentazione di proprietà della Scuola saranno soddisfatte le esigenze secondo una graduatoria definita in base ai criteri deliberati dal Consiglio di Istituto in merito alla concessione in comodato d’uso di tale tipologia di strumentazione per gli Studenti/le Studentesse.

La concessione della strumentazione avverrà nel rispetto della disciplina in materia di protezione dei dati personali.

Per quanto riguarda i Docenti, stabilito che ciascun Docente del Liceo è dotato di un iPad che può essere utilizzato per la DDI, la rilevazione del fabbisogno riguarderà i Docenti assunti a tempo determinato.

Nella programmazione economica annuale di Istituto, si tiene conto della necessità di prevedere la disponibilità di risorse economiche e strumentali  per consentire a tutti gli Studenti/le Studentesse in difficoltà socio-economiche di usufruire della DDI attraverso la concessione in comodato d’uso gratuito degli strumenti necessari per il collegamento e, se necessario, attraverso l’agevolazione dell’acquisto di sim dati con operatori telefonici garantiti dall’Agid, prevedendo a tal fine specifiche “borse di studio” o nuovi contratti in favore degli Studenti/le Studentesse, sempre secondo criteri definiti e stabiliti dal Consiglio di Istituto.

 

 

 

 

Allegati
Piano scolastico per la Didattica Digitale Integrata DDI_approvazione in Collegio dei Doce.pdf

Pubblicata il 14-11-2020