Dal Dirigente Scolastico

 Buon Anno Scolastico! 

In questo primo giorno di scuola, rivolgo un affettuoso saluto a tutte e tutti, con un pensiero particolare agli Studenti e alle Studentesse delle prime classi: benvenuti, bentornati!

Sono ancora molti gli obblighi e le restrizioni cui siamo tenuti anche in questo inizio d’anno, nella necessità e nell’impegno di rendere la scuola un luogo in cui la prevenzione del contagio rimanga una linea di condotta condivisa e responsabile per la salute di ciascuno, per se stesso e per gli altri.

Pur forse nella fatica dei numerosi adempimenti e dell’applicazione delle necessarie misure sanitarie, non dobbiamo tuttavia perdere di vista scopo e natura della scuola quale spazio di incontro vivo e vitale tra generazioni, di scambio di saperi sempre nuovo e imprevedibile che sa farsi occasione formativa e di crescita. Desidero a tal proposito condividere con voi un passo tratto dal libro La lingua salvata. Storia di una giovinezza dello scrittore Elias Canetti, accompagnandolo all’augurio sincero di un buon anno scolastico:

 “Io credo infatti che faccia parte del sapere il volersi rendere manifesto e non contentarsi di   un’esistenza nascosta. Il sapere muto mi pare pericoloso, perché, ammutolendo sempre più,   finisce per diventare un sapere segreto che poi deve vendicarsi della propria segretezza. Il   sapere che si fa avanti, in quanto si comunica agli altri, è un sapere buono, che cerca, certo,   stima e considerazione, ma non si rivolge contro nessuno.”

 Buon anno scolastico!     

Il Dirigente Scolastico
Roberto Fattore                  

Pubblicata il 13-09-2021