Buon anno scolastico

Circ. n°21
Verona, 12 settembre 2022

A tutta la Comunità Scolastica
Liceo Statale Scipione Maffei

Oggetto: Primo giorno di scuola

Cari Studenti e Studentesse,
Gentile Personale Scolastico,
Gentili Genitori,

in questo primo giorno del nuovo anno scolastico, rivolgo a tutte e tutti Voi un affettuoso saluto, sperando che il periodo estivo sia stato occasione di svago, di riposo e di ripresa di energie.

Iniziamo il nuovo anno con maggior agio e libertà, venute meno le stringenti misure di prevenzione e contenimento della diffusione del virus Covid-19, anche se rimane certamente immutato l’invito a comportamenti attenti e responsabili, verso se stessi e verso gli altri, secondo quell’ obbligo verso ogni essere umano, per il solo fatto che è un essere umano di cui scriveva la filosofa Simone Weil: obbligo reciproco valido sempre e che tanto più dovrà accompagnarci nei prossimi mesi, qualora la situazione internazionale ci chiamasse a nuovi impegni e scelte.

Accogliendo questa mattina le classi di Prima Annualità, ho condiviso con loro una breve lettura sul senso del “non sapere” e delle “meraviglia” quali atteggiamenti capaci di promuovere autentiche e intime esperienze di conoscenza e di crescita. Ne riprendo qui un passo, con l’augurio a tutte e tutti voi di un buon anno scolastico:

Una buona pratica, preliminare a qualunque altra, è la pratica della meraviglia. Esercitarsi a non sapere e a meravigliarsi. Guardarsi attorno e lasciar andare il concetto di albero, strada, casa, mare e guardare con sguardo che ignora il risaputo e vede ora. La pratica della meraviglia è una pratica che cura anche il cuore più ferito della terra

(da Chandra Candiani, Questo immenso non sapere)

IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Roberto Fattore

Allegati
021_Primo giorno di scuola.pdf

Pubblicata il 12-09-2022