LICEO
CLASSICO LINGUISTICO
SCIPIONE MAFFEI
Verona
Medaglia d'oro ai Benemeriti
della Scuola, della Cultura, dell'Arte

INTRODUZIONE

Il Progetto ALTERNANZA SCUOLA LAVORO è previsto dalla legge 13 luglio 2015, n.107, recante il titolo “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”.

I sistemi di istruzione devono impegnarsi ad innalzare gli standard di qualità e il livello dei risultati di apprendimento per rispondere adeguatamente al bisogno di competenze e consentire ai giovani di inserirsi con successo nel mondo del lavoro promuovendo:

l'apprendimento basato sul lavoro, anche con tirocini e periodi di apprendistato di qualità e modelli di apprendimento duale per agevolare il passaggio dallo studio al lavoro;

i partenariati fra istituzioni pubbliche e private (per garantire l'adeguatezza dei curricoli e delle competenze);

la mobilità, attraverso il programma “Erasmus per tutti”, ora “Erasmus +”, lanciato nel 2014.

La legge 107/2015 sistematizza l’alternanza scuola lavoro dall’a.s.2015-2016 nel secondo ciclo

di istruzione, attraverso:

la previsione di percorsi obbligatori di alternanza nel secondo biennio e nell’ultimo anno della scuola secondaria di secondo grado, con una durata complessiva di almeno 200 ore nei licei, da inserire nel Piano triennale dell’offerta formativa; la possibilità di stipulare convenzioni per lo svolgimento di percorsi in alternanza anche con gli ordini professionali e con enti che svolgono attività afferenti al patrimonio artistico, culturale e ambientale o con enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, ivi inclusi quelli del Terzo           settore;

la possibilità di realizzare le attività di alternanza durante la sospensione delle attività         didattiche e all’estero, nonché con la modalità dell’impresa formativa simulata; l’emanazione di un regolamento con cui è definita la “Carta dei diritti e dei doveri degli studenti in alternanza scuola lavoro”, con la possibilità, per lo studente, di esprimere una valutazione sull’efficacia e sulla coerenza dei percorsi con il proprio indirizzo di studio

l’affidamento alle scuole secondarie di secondo grado del compito di organizzare corsi di   formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, secondo quanto disposto dal d.lgs.     81/2008; l’affidamento al Dirigente scolastico del compito di individuare le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili per l’attivazione di percorsi di alternanza scuola lavoro e di stipulare convenzioni finalizzate anche a favorire l’orientamento dello studente. Analoghe convenzioni possono essere stipulate con musei e altri luoghi della cultura, nonché con gli uffici centrali e periferici del Ministero per i beni e le attività culturali; la stesura di una scheda di valutazione finale sulle strutture convenzionate, redatta dal dirigente scolastico al termine di ogni anno scolastico, in cui sono evidenziate le specificità del loro potenziale formativo e le eventuali difficoltà incontrate nella collaborazione; la costituzione presso le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura del Registro nazionale per l’alternanza scuola lavoro, in cui sono visibili le imprese e gli enti pubblici e privati disponibili ad accogliere studenti per percorsi di alternanza.

    

Si evidenzia quindi che l’organizzazione/impresa/ente che ospita lo studente assume il ruolo di ambiente di apprendimento complementare a quello dell’aula e del laboratorio. Si realizza perciò la socializzazione e la permeabilità tra i diversi contesti, nonché gli scambi reciproci delle esperienze concorrono alla formazione della persona e assicurano ai giovani, oltre alle conoscenze di base, l’acquisizione di competenze spendibili nel mercato del lavoro.

FINALITA’ DELL’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

All’interno del sistema educativo l’ASL è stata proposta come metodologia didattica per:

attuare modalità di apprendimento flessibili e equivalenti sotto il profilo culturale ed   educativo, rispetto agli esiti dei percorsi del secondo ciclo, che colleghino sistematicamente la formazione in aula con   l'esperienza pratica;

arricchire la formazione acquisita nei percorsi scolastici e formativi con l'acquisizione di competenze spendibili anche nel mercato del lavoro;

favorire l'orientamento dei giovani per valorizzarne le vocazioni personali, gli interessi e gli stili di apprendimento individuali;

realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro e la società civile, che consenta la partecipazione attiva dei soggetti nei processi             formativi;

correlare l'offerta formativa allo sviluppo culturale, sociale ed economico del territorio

A CHI SI RIVOLGE

STUDENTI DEL TRIENNIO DEL LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO MAFFEI E LORO GENITORI DOCENTI DEL TRIENNIO

AZIENDE, ORDINI PROFESSIONALI, ENTI CHE SVOLGONO ATTIVITÀ AFFERENTI AL PATRIMONIO ARTISTICO, CULTURALE E AMBIENTALE, ENTI DI PROMOZIONE SPORTIVA RICONOSCIUTI DAL CONI, IMPRESE SOCIALI COINVOLTE.

Il percorso di ASL si sviluppa nelle classi terza, quarta e quinte con un monte ore complessivo di 200 ore. Le attività formative previste sono svolte presso le due realtà, scuola e azienda, con modalità e tempi diversi secondo gli anni di riferimento.

  SCHEMA DISTRIBUZIONE

ORE IPOTIZZATO

FORMAZIONE

A SCUOLA

FORMAZIONE

IN AZIENDA

TOTALE

ORE

CLASSE TERZA*

40 ore

70 ore

30 ore

*

CLASSE QUARTA*  

30 ore

110

80 ore

ore*

CLASSE QUINTA*  

20 ore

20 ore*

Totale ASL triennio 200 ore                

(* a cui si possono aggiungere attività individuali: MASTER, ECDL, CERTIFICAZIONI DI LINGUE, PARTECIPAZIONE A INCONTRI/LEZIONI IN ORARIO EXTRACURRICOLARE, TANDEM, ecc.) ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO

TERZO ANNO: introduttivo, preparatorio, conoscitivo, informativo e formativo

QUARTO ANNO: tirocinio lavorativo

QUINTO ANNO: attività di orientamento universitario

TUTTO IL TRIENNIO: attività individuali (MASTER, ECDL, CERTIFICAZIONI DI LINGUE, PARTECIPAZIONE A INCONTRI/LEZIONI IN ORARIO EXTRACURRICOLARE, TANDEM, ecc.)

TERZO ANNO (prima parte)

ATTIVITA' OBBLIGATORIE INTRODUTTIVE E PROPEDEUTICHE:

INTRODUZIONE ASL

SICUREZZA SUL LAVORO (D.Lgs 81/08) (TRIO)

PRONTO SOCCORSO

LEGALITA' E PRIVACY

PROFILO ATTITUDINALE INDIVIDUALE (AlmaOrièntati e/o Cattolica)

COMPILAZIONE CV EUROPEO

7.SIMULAZIONE PER LA CERTIFICAZIONE DELLA LINGUA INGLESE/TEDESCA/SPAGNOLA esercitazioni di listening e reading su standard richiesti per superare gli esami PET, First ed esami di ammissione alle Università

SI POSSONO AGGIUNGERE

MASTER (opzionale)

FULL IMMERSION (opzionale)

TANDEM (opzionale)

CERTIFICAZIONE ECDL (opzionale)  

TERZO ANNO (seconda parte)

1. ATTIVITA’ DI TIROCINIO PREVALENTEMENTE TERZO SETTORE:

MLAL, CESTIM, CARITAS, ENTI EDUCATIVI (SCOUT, ASILI NIDO, VILLA BURI, DON CALABRIA), ENTI RICREATIVI (RIDORIDO', ARIBANDUS …), ONLUS, ONG, ORGANIZZAZIONI INTERNAZIONALI (EMERGENCY,     MSF, AMNESTY, ...),

VOLONTARIATO (CROCE ROSSA, LEGA AMBIENTE, CSV, PROTEZIONE CIVILE ...)

QUARTO ANNO

ATTIVITA’ PROPEDEUTICA: TESTIMONI D'IMPRESA – COSP

ATTIVITA' DI TIROCINIO NEL MONDO DEL LAVORO

AMBITO SANITARIO (Ospedali, Farmacie, Studi medici privati, Centri di riabilitazione, Studi veterinari, Laboratori pubblici e privati)

AMBITO SCIENTIFICO-NATURALISTICO-AMBIENTALE (Musei, Università, Aziende private o enti pubblici, Parchi, Laboratori privati e Liberi professionisti, AMIA)

AMBITO TURISTICO-LINGUISTICO (Strutture di ricezione alberghiera, agenzie di viaggio, stage all’estero, Proloco e enti turistici locali, CTG)

AMBITO SOCIALE-EDUCATIVO (Imprese sociali, associazioni di volontariato, scuole e nidi, case di riposo, centri estivi ad esempio Villa Buri)

AMBITO SPORTIVO (Associazioni e enti sportivi)

AMBITO ARCHITETTURA E INGEGNERIA CIVILE/EDILE (Studi di architetti e ingegneri civili, enti pubblici, agenzie immobiliari)

AMBITO ARTISTICO-CULTURALE (Musei, Archeologia, Enti privati e pubblici, Biblioteche)

AMBITO ECONOMICO-AMMINISTRATIVO (Agenzie di assicurazione, commercialisti)

AMBITO COMMERCIALE-PRODUTTIVO (Ditte private di vari settori)

AMBITO GIURIDICO-LEGALE O FISCALE (Studi privati, notai e avvocati, Tribunale)

AMBITO INFORMATICO-INGEGNERISTICO ELETTRONICO (Aziende e studi privati)

AMBITO DIFESA (Esercito)

3. QUESTE ATTIVITA' SI POSSONO SVOLGERE SIA IN ITALIA CHE ALL'ESTERO (non tutte)

QUINTO ANNO

1. ATTIVITA' DI ORIENTAMENTO IN USCITA:

ALMADIPLOMA

ORIENTAMENTO UNIVERSITA' – COSP

STUDIARE ALL'ESTERO – COSP

COMPETENZE RICHIESTE DAL MERCATO DEL LAVORO – COSP

NUOVE FORME DI LAVORO E NUOVI CONTRATTI – COSP

TESTIMONI EX-MAFFEI (UNIVERSITA’ + LAVORO)

CHI FA COSA

Il Liceo garantisce e fornisce la parte delle tutele giuridiche/assicurative.

Stipula convenzioni con i vari enti e aziende presenti nel territorio.

Gli studenti del terzo anno sono obbligati a svolgere la prima parte e liberamente scelgono gli ambiti della seconda secondo le loro propensioni e attitudini.

Le famiglie entro potranno fornire i nominativi di uffici, enti, aziende che sicuramente accoglieranno studenti.

Gli studenti già impegnati in attività le continuano: la scuola si preoccuperà di sottoscrivere la convenzione.

ESEMPIO DI ESPLICAZIONE UNITÀ FORMATIVE

AMBITI DI TIROCINIO A SCELTA DELLO STUDENTE

AMBITO SANITARIO (Ospedali, Distretti, Farmacie, Studi medici privati, Centri di riabilitazione, Studi veterinari, Laboratori pubblici e privati)

AMBITO SCIENTIFICO-NATURALISTICO-AMBIENTALE (Musei, Università, Aziende private o enti pubblici, Parchi, Laboratori privati e Liberi professionisti, Cooperative di servizi didattici in ambito scientifico, aziende biologiche, AMIA, Azienda regionale Foreste)

AMBITO TURISTICO-LINGUISTICO (Strutture di ricezione alberghiera, agenzie di viaggio, stage all’estero, Proloco e enti turistici locali, CTG)

AMBITO SOCIALE-EDUCATIVO (Imprese sociali, associazioni di volontariato, scuole e nidi, case di riposo, centri estivi ad esempio Villa Buri)

AMBITO SPORTIVO (Associazioni e enti sportivi)

AMBITO ARCHITETTURA E INGEGNERIA CIVILE/EDILE (Studi di architetti e ingegneri civili, enti pubblici, agenzie immobiliarI)

AMBITO ARTISTICO-CULTURALE (Musei, Archeologia, Enti privati e pubblici, Biblioteche)

AMBITO ECONOMICO-AMMINISTRATIVO (Enti pubblici -INPS, INAIL,ULSS20, Azienda Ospedaliera- enti locali – Comuni e Provincia- o aziende private-agenzie assicurazione, commercialisti)

AMBITO COMMERCIALE-PRODUTTIVO (Ditte private di vari settori, ad esempio trasporti, alimentari, servizi, elettronica, cantine sociali ecc.)

AMBITO GIURIDICO-LEGALE O FISCALE (Studi privati, notai e avvocati, e studi legali di enti pubblici)

AMBITO INFORMATICO-INGEGNERISTICO ELETTRONICO (Aziende e studi privati) AMBITO DIFESA (Esercito

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.